Le donne chef di Tacco12ebollicine 2014: Cinzia Mancini

Venerdì, 27. Giugno 2014 - 12:35

Ecco un’altra Donna chef che parteciperà all’evento Tacco12ebollicine proponendo uno dei suoi piatti il 13 luglio presso il Café Les Paillotes di Pescara.Cinzia Mancini, classe 1973, dopo gli studi tecnici e una passione per il mondo della moda e del design segue un corso allo IED (Istituto Europeo Design).Ma quello non era il suo mondo e ben presto, quasi per caso, approda nell’universo culinario, che diventa la sua più grande passione.Uno stage formativo da Valeria Piccini del ristorante Caino le apre una visione completamente nuova e nel 2005 riesce a trasformare la sua passione in lavoro aprendo il suo attuale locale, la Bottega Culinaria Biologica, a San Vito Chietino. La Bottega Culinaria Biologica nasce da un ex rimessaggio agricolo di proprietà, trasformato in una trattoria a gestione familiare con un orto rigorosamente biologico. E’ proprio da quell’orto che nascono le ricette green della chef Cinzia Mancini, ricche di vegetali, mai scontate e con un’estrema cura per materie prime di massima qualità.

EXPO 2015: ODE ALLA PASSIONE PER IL VINO SICILIANO DI UNA FARMACISTA MANCATA

Venerdì, 20. Giugno 2014 - 12:51

di LORENZA VITALIQuando si pronuncia la parola "EXPO 2015" i sentimenti, a maggior ragione dopo gli imbarazzanti accadimenti delle ultime settimane, sono contrastati e contrastanti, difficili da descrivere. L'evento mondiale che aprirà i battenti a Milano tra esattamente 315 giorni, é ricco di sgargianti proposte e qualche ansietta che rimane "sospesa" quà e là.Per fortuna ieri a Roma nella cornice incantevole di Villa Madama nel Parco di Monte Mario si é svolto "Expo' 2015: Obiettivo Paese Italia", un evento solenne per presentare i programmi di promozione del territorio in occasione dell'Expo ai dipomatici del mondo e alla stampa. Dopo una sfilza di potenti  del calibro del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano che ha inviato il suo saluto con una solenne lettera, il Ministero degli Affari Esteri nella persona del suo Ministro, la giovane e valente Federica Mogherini congiunto con la Regione Lombardia e il suo presidente Roberto Maroni, hanno presentato gli attori principali che stanno disegnando la "mise en scène" del nostro Bel Paese. Conciso ma atteso l'intervento di  Maurizio Martina Ministro delle Politiche Agricole, ma anche quello di Debora Serracchiani del PD, di Vasco Errani Presidente Conferenza delle Regioni, del Sottosegretario Presidenza del Consiglio Graziano Del Rio, mentre il Commissario Unico Delegato all'Expo 2015 Giuseppe Sala ha ricordato che il numero di Paesi espositori ha superato quello della scorsa edizione di Shanghai, ha inoltre detto che l'impegno deve essere corale per far conoscere al mondo che verrà da noi i valori del nostro stile di vita, le nostre biodiversità tanto uniche quanto ancor apoco conosciute dai più. Ha preso la parola poi il  Commissario Generale del Padiglione Italia, Diana Bracco,  e infine il Decano del Corpo Diplomatico presso la Santa Sede,  Monsignor AdrianoBernardini. I relatori  hanno parlato di fronte ad un pubblico di ambasciatori e diplomatici di tutto il mondo illustrando gli hatù concreti e le azioni che verranno fatte per far conoscere l'intera nazione ai 20 milioni di visitatori previsti, ma si concentreranno soprattutto sui quei sei milioni che dovrebbero arrivare dall'estero.Hanno preso infine la parola poi i testimonial, gli "ambassador" che avranno un compito da ciambellani degli anni 2000 nell'accogliere e raccontare questa Italia straordinaria ma un po' bizzarra (come l'ha definita il professor Philippe Daverio, delegato all'Arte) a coloro che avranno voglia di andare a cercare i nostri tesori. Il campione di ciclismo Felice Gimondi con ovvia delega allo Sport ha parlato sia di sport agonistico sia di efficienza fisica dovuta anche ad una sana e corretta alimentazione. Ha preso poi la parola lo chef Carlo Cracco, testimonial per la Cucina Italiana, impeccabile in giacca candida da cuoco nella fremente attesa di andare a cucinare il suo risotto alla milanese, rigorosamente senza brodo di carne perchè in sala erano presenti diversi diplomatici di cultura musulmana. Infine ha preso la parola Gaetana Jacono, siciliana doc discendente da un'antica famiglia baronale che ha sempre posseduto terre che producevano vino e oggi possiede ancora Valle dell'Acate, ha illuminato la sala con il suo piglio energico e travolgente: la Jacono é ambasciatrice di WE-WOMAN for EXPO' sezione importantissima nel contesto dell'Expo perché le donne da sempre sono le figure deputate alla responsabilità del nutrimento della famiglia, delle nuove generazioni, non di rado al controllo della sostenibilità in agricoltura, e così via. Tutti temi interessantissimi che affronteremo con approfondimenti nel prossimo post, magari intervistando la farmacista "mancata" che é diventata messaggero del vino siciliano nel mondo e ora si prepara ad una sfida ancor più istituzionale con determinazione, serietà e impegno, ma camminando elengantemente su un tacco 12 come una libellula. 

A CENA CON UNA STAR SOTTO LE STAR....

Venerdì, 13. Giugno 2014 - 10:29

 Heinz Beck, l’alchimista teutonico dell’alta cucina più italiano che ci sia, dopo vent’anni di successi, stelle e liste d’attesa nei suoi ristoranti a partire dal “La Pergola” del Rome Cavalieri nella Capitale, anche quest’anno dedica parte del suo tempo sempre più prezioso per inaugurare “A CENA CON UNA STAR”,  il carosello di un calendario fittissimo di cene gourmet  organizzate insieme a Witaly che si svolgeranno nel corso di tutta l’estate dal 16 giugno al 5 settembre sulla spiaggia del ristorante “Les Paillotes” a Pescara.  La manifestazione voluta dal Cavalier Filippo Antonio De Cecco - Presidente del Pastificio omonimo - e dal direttore del ristorante Andrea La Caita, ha riscosso un grande successo nell’edizione 2013 e, grazie alla collaborazione con me e Luigi Cremona , anche quest’anno vedrà alternarsi  famosi chef stellati, primo tra tutti come anticipavo il celebre Heinz Beck che farà gli onori di casa. Inoltre ci sarà una serata dedicata alla cucina del Resident chef del Café Les Paillotes Matteo Iannaccone, proprio nel giorno di Ferragosto. Continuiamo Il 19 giugno con la cena di  Gala a 12 mani con i migliori chef d’Abruzzo, a conclusione dell’evento “Emergente Abruzzo”, competizione culinaria in cui si sfideranno sul palco le nuove promesse della cucina abruzzese. Venerdì 27 giugno , sarà il turno di Moreno Cedroni, de “La Madonnina del Pescatore” di Senigallia; venerdì 4 luglio toccherà a Mauro Uliassi, chef dell’omonimo “Uliassi” di Senigallia; l’11 luglio sarà protagonista Gianfranco Vissani chef e patron del ristorante “Casa Vissani”; domenica 13 luglio è in programma la mia cena-evento a tema “TACCO12EBOLLICINE” con le donne chef dell’associazione Jeunes Restaurateurs d'Europe (http://www.jre.it/), una serata gourmet ma anche di impegno perchè verrà effettuto un fundraising a favore di un’associazione contro la violenza sulle donne. Il 18 luglio Giancarlo Perbellini del “Perbellini” di Verona; venerdì 25 luglio vedrà protagonista uno degli chef mediatici più in voga del momento: Simone Rugiati; il 31 luglio sarà di scena Mattias Perdomo chef del “Al Pont de Ferr” di Milano; l’8 agosto Chicco Cerea, chef del ristorante Da Vittorio a Brusaporto. Il 15 agosto, come già accennato, giocherà in casa Matteo Iannaccone; il 22 agosto sarà il turno di Igles Corelli chef del ristorante “Atman” di Pescia. Il 29 agosto si esibirà Gennaro Esposito, Chef del ristorante “Torre del Saracino” di Vico Equense; e infine venerdì 5 settembre la serata conclusiva con Yoji Tokuyoshi, giovane promessa della gastronomia mondiale, già sous chef di Massimo Bottura all’Osteria Francescana, il ristorante italiano più famoso al mondo. Ad ogni appuntamento gli appassionati potranno seguire un corso di cucina esclusivo, mettere alla prova le proprie abilità imparando dai più grandi maestri del settore tutti i trucchi del mestiere, per poi gustare un light lunch suggestivo preparato dallo chef ospite nella splendida cornice del beach bar Café Les Paillotes.  Il ristorante “Café Les Paillotes”, una stella Michelin, è inserito nel contesto del suggestivo stabilimento balneare Il Lido delle Sirene, sul litorale pescarese: un’ottima cucina curata dallo Chef Matteo Iannaccone e supervisionata dal pluripremiato Heinz Beck. Il beach resort offre anche il ristorante pizzeria Il Granchio Royal, il Robinson Crusoe Beach Bar and Grill, la Disco Beach e una spiaggia privata, Le Palme, con tutti i servizi per farsi coccolare sotto il sole, incluso un Baby Club e corsi di sub e nuoto. Ufficio Stampa Les Paillottes: Melissa Di Sano, Mara Di Sano csm.agenzia@libero.it  tel 328 4836401 / 328 4538472  Organizzazione: Witaly srl –  cell. +39 342 86 29 707 Cafè Les Paillotes -Lido delle Sirene - www.lidodellesirene.it/Les-Paillotes  Piazza Le Laudi, 2 - 65129 Pescara - Tel. 08561809 info@cafelepaillotes.com 

A CENA CON UNA STAR SOTTO LE STAR....

Venerdì, 13. Giugno 2014 - 10:24

 Heinz Beck, l’alchimista teutonico dell’alta cucina più italiano che ci sia, dopo vent’anni di successi, stelle e liste d’attesa nei suoi ristoranti a partire dal “La Pergola” del Rome Cavalieri nella Capitale, anche quest’anno dedica parte del suo tempo sempre più prezioso per inaugurare “A CENA CON UNA STAR”,  il carosello di un calendario fittissimo di cene gourmet  organizzate insieme a Witaly che si svolgeranno nel corso di tutta l’estate dal 16 giugno al 5 settembre sulla spiaggia del ristorante “Les Paillotes” a Pescara.  La manifestazione voluta dal Cavalier Filippo Antonio De Cecco - Presidente del Pastificio omonimo - e dal direttore del ristorante Andrea La Caita, ha riscosso un grande successo nell’edizione 2013 e, grazie alla collaborazione con me e Luigi Cremona , anche quest’anno vedrà alternarsi  famosi chef stellati, primo tra tutti come anticipavo il celebre Heinz Beck che farà gli onori di casa. Inoltre ci sarà una serata dedicata alla cucina del Resident chef del Café Les Paillotes Matteo Iannaccone, proprio nel giorno di Ferragosto. Continuiamo Il 19 giugno con la cena di  Gala a 12 mani con i migliori chef d’Abruzzo, a conclusione dell’evento “Emergente Abruzzo”, competizione culinaria in cui si sfideranno sul palco le nuove promesse della cucina abruzzese. Venerdì 27 giugno , sarà il turno di Moreno Cedroni, de “La Madonnina del Pescatore” di Senigallia; venerdì 4 luglio toccherà a Mauro Uliassi, chef dell’omonimo “Uliassi” di Senigallia; l’11 luglio sarà protagonista Gianfranco Vissani chef e patron del ristorante “Casa Vissani”; domenica 13 luglio è in programma la mia cena-evento a tema “TACCO12EBOLLICINE” con le donne chef dell’associazione Jeunes Restaurateurs d'Europe (http://www.jre.it/), una serata gourmet ma anche di impegno perchè verrà effettuto un fundraising a favore di un’associazione contro la violenza sulle donne. Il 18 luglio Giancarlo Perbellini del “Perbellini” di Verona; venerdì 25 luglio vedrà protagonista uno degli chef mediatici più in voga del momento: Simone Rugiati; il 31 luglio sarà di scena Mattias Perdomo chef del “Al Pont de Ferr” di Milano; l’8 agosto Chicco Cerea, chef del ristorante Da Vittorio a Brusaporto. Il 15 agosto, come già accennato, giocherà in casa Matteo Iannaccone; il 22 agosto sarà il turno di Igles Corelli chef del ristorante “Atman” di Pescia. Il 29 agosto si esibirà Gennaro Esposito, Chef del ristorante “Torre del Saracino” di Vico Equense; e infine venerdì 5 settembre la serata conclusiva con Yoji Tokuyoshi, giovane promessa della gastronomia mondiale, già sous chef di Massimo Bottura all’Osteria Francescana, il ristorante italiano più famoso al mondo. Ad ogni appuntamento gli appassionati potranno seguire un corso di cucina esclusivo, mettere alla prova le proprie abilità imparando dai più grandi maestri del settore tutti i trucchi del mestiere, per poi gustare un light lunch suggestivo preparato dallo chef ospite nella splendida cornice del beach bar Café Les Paillotes.  Il ristorante “Café Les Paillotes”, una stella Michelin, è inserito nel contesto del suggestivo stabilimento balneare Il Lido delle Sirene, sul litorale pescarese: un’ottima cucina curata dallo Chef Matteo Iannaccone e supervisionata dal pluripremiato Heinz Beck. Il beach resort offre anche il ristorante pizzeria Il Granchio Royal, il Robinson Crusoe Beach Bar and Grill, la Disco Beach e una spiaggia privata, Le Palme, con tutti i servizi per farsi coccolare sotto il sole, incluso un Baby Club e corsi di sub e nuoto. Ufficio Stampa Les Paillottes: Melissa Di Sano, Mara Di Sano csm.agenzia@libero.it  tel 328 4836401 / 328 4538472  Organizzazione: Witaly srl –  cell. +39 342 86 29 707 Cafè Les Paillotes -Lido delle Sirene - www.lidodellesirene.it/Les-Paillotes  Piazza Le Laudi, 2 - 65129 Pescara - Tel. 08561809 info@cafelepaillotes.com 

EMERGENTE SALA CRESCE, EMERGONO NUOVE PROFESSIONALITA’ A PARTIRE DAL SUD… MA TUTTE LE STRADE PORTANO A ROMA!

Mercoledì, 11. Giugno 2014 - 14:07

 di LORENZA VITALI   Successo oltre ogni aspettativa, Emergente Sala Sud 2014 si è svolto lunedì 9  giugno presso il Circolo canottieri Napoli, nell’omonima città e ha lanciato nuovi stimoli, offerto nuovi spunti. In gara una rosa di giovani professionisti davvero sorprendenti per personalità e curriculum: Ciro Sorrentino, giovane maitre dei ristoranti dell’hotel Romeo a Napoli, Giuseppe Di Ruocco del ristorante Nonna Giulia di San Giuseppe Vesuviano, Giuseppe Glielmo del ristorante dell’hotel Majestic Palace di Sant’Agnello di Sorrento, Andrea Sciarrone del Praia Art Resort in Calabria, Agostino Roberto del Capri Palace, Mario Vitiello del “Quattro Passi” di Nerano, Alessandro Gramegna dell’Hotel Parker’s di Napoli (assente giustificato), Emanuele Izzo del Piazzetta Milu, Donato Addesso della Locanda Severino a Caggiano, Antonio Pappacoda del San Pietro di Positano. Vincono pari merito con motivazioni diverse: Rachid El Kansouli  del Borgobianco Resort a Polignano a Mare in Puglia per aver alle sue spalle, nonostante la giovane età, un curriculum ampio e variegato e Roberto Fusco per esperienza, conoscenza delle lingue straniere e soprattutto eleganza. Menzione speciale va a Mario Vitiello del “Quattro Passi” di Nerano per l’ampia conoscenza del beverage, vino in primis, e Debora Iannuzzi per il percorso professionale partito dalla gavetta che l’ha portata a ricoprire oggi una posizione che apporta eleganza nel servizio in pizzeria (50 Kalò di Ciro Salvo). Tra le figure determinanti della giuria: i giornalisti Teresa Cremona editore di “The Travel News” e responsabile guida “Alberghi e Ristoranti d’Italia” del Touring, così come Barbara Guerra collaboratore in Campania e Calabria della stessa guida, Daniela Amadei  responsabile Italia di Glion, la scuola di Management dell’Opitalità svizzera tra le più famose al mondo e nostro partner, Claudio Bronzi del Ristorante “IL Tino” di Ostia e referente dei Jeunes Restaurateur d’Europe per l’Italia, nostro partner tecnico. Abbiamo brindato alla professionalità dei giovani di SALA del Sud con i vini di Cuzziol, champagne Bruno Paillard, il Franciacorta Derbusco Cives, il vino di Raffaele Pagano, Joaquin, andato come premio a Debora Iannuzzi e il vino di Mastroberardino andato come premio a Mario Vitiello. Il piatto – premio in acciaio spazzolato tagliato a laser che rappresenta il premio, è stato creato da Giuliano Malimpensa di Mesa Design. Hanno già passato il turno, per la selezione NORD, la brillante Elisa Bellavia dell’Hotel Ristorante Cinzia di Vercelli e, per eleganza e professionalità Ivano Filippi del Ristorante Vun dell’Hotel Park Hyatt di Milano. Per completare le selezioni territoriali, l’appuntamento per la selezione CENTRO è il 2 novembre a Roma alle Officine Farneto, mentre la finalissima nazionale il 3 nella stessa location, a breve aggiornamenti ed interviste ai vari candidati….e altre novità! Stay Tuned….     

DOMENICO IAVARONE....NON UNA CUCINA DI MARE, UNA CUCINA DENTRO IL MARE

Domenica, 8. Giugno 2014 - 18:20

 Di LORENZA VITALI E torniamo a Vico Equense nell’incredibile insenatura che ospita il Capo La Gala, un resort non sul mare ma “dentro il mare” infatti alcune delle camere non solo si affacciano bensì sono costruite praticamente dentro gli scogli dove s’infrangono le onde del mare. Immaginate quando c’è burrasca!  architettura avremo tempo per parlarne nel prossimo post, ma ora ci concentriamo su Domenico Iavarone, 32 anni, originario di Casavatore in provincia di Napoli. Ritorna nei nostri eventi come guest chef, ma due anni or sono è stato in gara ad Emergente Centro a Firenze, perché allora in forze nello staff di Glowig a Roma, dove ha lavorato fino a poco tempo fa, diventando poi uomo di fiducia di Oliver che qui fornisce più di una consulenza, sente come suo questo luogo.  Ma torniamo a Domenico: persona trasparente, solare ed estroversa. Inizia il suo percorso professionale all’età di 15 anni e dopo le primissime esperienze nelle piccole ma bucoliche realtà del territorio, preferisce conoscere altre realtà professionali che lo hanno letteralmente fatto innamorare di questo lavoro e lo hanno fatto appassionare all’alta gastronomia.  Amante delle materie prime “povere” e legate alla memoria, non ama manipolare troppo gli ingredienti in modo tale da lasciarli unici e veri protagonisti dei suoi piatti cercando di dare una sensazione di equilibrio lasciando ogni singolo sapore riconducibile alla materia prima stessa. QTC acronimo che sta per Qualità – Tecnica – Creatività racchiude a suo parere i tre elementi fondamentali capaci di armonizzare i sapori e gli aromi della cucina tradizionale e di valorizzare i prodotti di eccellenza. Gli ospiti di EMERGENTE SUD potranno gustare le sue ricette, per andare a trovarlo con calma nel suo ristorante tra le rocce. 

Pagine

Archivio

Categorie

ALTRIBEIBLOG

Witaly S.r.l. 2012 © All rights reserved Partita Iva 10890471005
Witaly è registrata presso il Tribunale di Roma n. 95/2011 del 4/4/2011 – Tutti i diritti riservati