QUESTO CACAO....VALE UN PERU'!

Sab, 17/03/2018 - 15:30

E’ sempre una festa quando riesco ad “incrociare” Monica Meschini, prima di tutto un’amica ma, senza ombra di dubbio, una delle persone più esperte al mondo del settore del cacao, dei territori dove si produce, delle sue caratteristiche organolettiche, dell’analisi sensoriale in occasione di contest (è responsabile Italia e area mediterranea del più noto Chocolate Awards che vedrà il momento delle premiazioni 2018 proprio a Firenze il prossimo aprile) e tanto altro, un pozzo di conoscenza insomma, corredato da una montagna di simpatia, cultura e la tipica sagacia toscana.
Ma andiamo per ordine: l'Ufficio Commerciale del Perù in Italia ha invitato alcuni giornalisti e professionisti del campo a prendere parte ad un “Chocolate Workshop Perù” lo scorso 14 marzo presso l’NH Hotel Collection di Piazza dei Cinquecento a Roma.

Il Perù è una delle nazioni che negli ultimi anni ha fatto un enorme balzo in avanti per quanto riguarda la notorietà della sua cucina, le tecniche moderne, i suoi chef protagonisti (noi conosciamo principalmente Acurio, il suo congresso di cucina Mistura, ma i suoi seguaci di buon livello sono ormai numerosi!) e i suoi prodotti straordinari. Non poteva mancare l’attenzione ad uno degli ingredienti più amati: il cacao. Intervistata per l’occasione, la dottoressa Amora Carbajal, direttrice dell’Ufficio Commerciale del Perù in Italia ha affermato: -“Ci stiamo posizionando sempre più tra i produttori ed esportatori di cacao di alta qualità, in particolare quello ricavato nelle zone San Martìn, Cuzco, Junìn, Ayacucho, Amazonas, Ucayali e Huànuco. Il cioccolato prodotto dal cacao del nostro paese presenta ovviamente delle notevoli differenze organolettiche in base all’area di provenienza, ma possiamo affermare che le caratteristiche ricorrenti sono quelle  di una forte cremosità, note di frutti rossi, freschi e cotti, fiori, agrumi, erbe, spezie, miele, frutta secca, malto e anche legni aromatici.
Sono arrivata ad incontro già iniziato ma sono riuscita ugualmente ad apprendere molte cose interessanti. Abbiamo assaggiato “alla cieca” differenti qualità sia di materia prima, sia di tree to bar di Shattell, Nina, Maranà, Cocama, Kuyay, T’Inkiy, Tesoro Amazonico, Amaz e Cacao Suyo che Monica ha illustrato in tutte le loro differenze e peculiarità. In chiusura non poteva mancare un brindisi con il prodotto simbolo della nazione: il Pisco. In degustazione all’NH c’era la marca Caravedo Porton.

Archivio

Categorie

ALTRIBEIBLOG

Witaly S.r.l. 2012 © All rights reserved Partita Iva 10890471005
Witaly è registrata presso il Tribunale di Roma n. 95/2011 del 4/4/2011 – Tutti i diritti riservati