Luci giuste e silenzio in sala, che lo spettacolo della cucina abbia inizio!

Mar, 31/10/2017 - 00:56

Lighting Pad: finalmente luce discreta e silenzio a tavola!

Gli chef s’ingegnano al massimo per preparare piatti sempre più sorprendenti, le aziende vinicole cercano di concentrare tutti i profumi possibili in modo che si sprigionino nei calici di cristallo purissimo sotto il naso degli ospiti… e poi? Raramente i progettisti dei ristoranti si ricordano di “centrare” le luci solo sul tavolo, non pensano al rumore che il vociare degli altri ospiti della sala possono produrre, insomma, non completano o sottostimano il benessere dell’ospite, l’impegno forte che i vari attori della ristorazione ci mettono nel cercare di soddisfare i clienti!

Alcune aziende in verità stanno iniziando a creare luci ad hoc per questo scopo e infatti abbiamo scoperto un nuovo prodotto, allo stesso tempo fonte di luce e pannello acustico, si può applicare in svariati ambiti costruttivi: dai progetti su larga scala, all'arredo per le zone relax, ai luoghi deputati all’ospitalità come i ristoranti e gli alberghi, le sale conferenze e le aree accoglienza di ogni tipo: si chiama Lighting Pad e offre una varietà di opzioni declinate nelle forme circolari o rettangolari che spaziano dalle tonalità del bianco, grigio chiaro e blu ghiaccio rendendo questo nuovo oggetto ibrido sempre diverso, efficace ed attraente agli occhi di chi lo guarda, funzionale per chi lo sceglie per la propria attività, è un elemento sorprendentemente innovativo in cui si fondono perfettamente illuminazione ed efficienza acustica.

Nuovo elemento fonoassorbente dal design minimalista dotato di luce a LED integrata, trova una perfetta collocazione ovunque siano richieste luce e acustica di altissima qualità, ha già ottenuto la sua nomination al German Design Award 2018 e ci auguriamo possa ottenerne altri.

Archivio

Categorie

ALTRIBEIBLOG

Witaly S.r.l. 2012 © All rights reserved Partita Iva 10890471005
Witaly è registrata presso il Tribunale di Roma n. 95/2011 del 4/4/2011 – Tutti i diritti riservati