GUIDA MICHELIN FRANCIA 2017: DALLA ROSSA D'OLTRALPE EMERGONO IMPRENDITORI E CHEF ITALIANI DI VALORE....QUEST'ANNO!

Mer, 15/02/2017 - 01:19

di LORENZA VITALI

 La Francia anche quest’anno ha svelato le sue ‘stelle’. Alla presentazione della Michelin 2017, che si è tenuta il 9 febbraio a Parigi, la celebre guida della ristorazione ha omaggiato il paese già in possesso del maggior numero di ristoranti con l’ambita ‘star’ ma noi siamo fieri di trovare anche un po’ di Italia nel recente palmarès di stelle della ristorazione francese che nell’ultima edizione della “rossa”, ha premiato anche due chicche in terra d’Oltralpe di proprietà italiana.

I Castelli francesi di Sorgente Group guadagnano la Stella Michelin nel 2017, in particolare il ristorante dello Château de Mirambeau con la cucina dello Chef Maxime Deschamps e il ristorante “La Tour du Château” dello chef Mathieu Barbet, all’interno di Château de Codignat.

 Lo Château de Mirambeau, vicino a Bordeaux, ha riaperto nel 2016 dopo lavori di ampliamento che ne hanno arricchito l’offerta e l’esclusività, con 18 nuove camere e una SPA rinnovata. Nel cuore della regione francese Nuova Aquitania, aveva guadagnato il titolo la prima volta nel 2014, grazie alla cucina del suo Chef, Maxime Deschamps professionista del circuito Relais&Châteaux e conosciuto per precedenti incarichi in prestigiosi ristoranti della Francia e dei Caraibi.

 Lo Château de Codignat, presso Bort l'Etang – Lezoux, nella regione dell’Alvernia, è un cinque stelle in una maestosa struttura di origine medioevale. Immerso in un vasto parco di 15 ettari, il castello offre 19 stanze e suite tutte diverse fra loro. La stella Michelin riconosce il valore dello chef Mathieu Barbet che combina perfettamente l’arte dell’alta gastronomia francese con i prodotti delle aziende locali.

 Non ci resta che andare presto a “toccare con mano” i menu di questi due gioielli, per una volta italiani…e ricordare che qualche altro italiano di valore in Francia c’è: senza parlare del braccio destro di Yannick Allenò, Martino Ruggieri, campanissimo, tra i premiati ci sono altri due chef italiani, Simone Zanoni, del ristorante “Le George” nel celebre albergo George V di Parigi, e Paolo Boscaro de L’Escargot 1903 a Puteaux, sempre nella regione parigina.

 

Archivio

Categorie

ALTRIBEIBLOG

Witaly S.r.l. 2012 © All rights reserved Partita Iva 10890471005
Witaly è registrata presso il Tribunale di Roma n. 95/2011 del 4/4/2011 – Tutti i diritti riservati