VAI SIMONE...VAI! ALL'ESSENZIALE....

Sabato, 16. Dicembre 2017 - 0:21

  Simone Cipriani è sempre dannatamente giovane, bello, simpatico, ma soprattutto un ottimo chef che ha saputo “essere se stesso” sin da subito  - non ci riferiamo a quando ha partecipato ad Emergente chef  nel lontano ormai 2014!  Rivediamolo qui e qui in finale bensì alla sua dote d’imprenditore contemporaneo, chiaro, risoluto a passare la sua idea di cucina, e lo ha fatto sempre cambiando un paio di locali sino ad approdare alla sua “formula perfetta”, l’Essenzi’ale” ma la sua mente vulcanica non si ferma, anzi è appena ripartita per un nuovo pesiero molto intrigante.Si chiama FAC e parte da Firenze. Il concept?  FAC è l’acronimo di Fast And Casual. Fast=Veloce, Casual=Pratico\Disinvolto\Comfort. Le parole chiave che lo determinano sono:-Identificabile/Replicabile/ Economicamente Sostenibile. L’obbiettivo di FAC è riuscire a dare qualità e velocità, gusto e sostanza a prezzi competitivi.In America quella del Fast and Casual è la nuova frontiera della ristorazione veloce, le persone sono sempre più attente a quello che mangiano ma hanno sempre meno tempo, quindi si cerca di lavorare prodotti freschi in modo che possano essere serviti velocemente. Eataly ha 38 punti vendita in tutto il mondo e offre una selezione dei migliori prodotti di piccoli produttori artigianali a prezzi sostenibili, limitando al massimo la catena di distribuzione e creando un contatto diretto tra produttore e consumatore, senza ulteriori passaggi intermedi. Essenziale vuole fare sua questa filosofia, dando forma al primo ristorante di questo tipo in Italia, prendere spunti ovunque nel mondo aggiungendo una forte identità italiana. FAC è nato dalla voglia di Simone Cipriani e dei suoi soci Massimiliano Vitali, Gemma Perez e Matteo Ercoli di lavorare su un concetto di ristorazione veloce e informale partendo dalle ricette della tradizione italiana. Da anni Simone col suo team sta lavorando dietro le quinte per questo progetto, studiando e standardizzando ricette cucinate che possano essere servite velocemente e ora la cucina di FAC è pronta e affonderà le sue radici nella tradizione Italiana, avrà delle contaminazioni dalle diverse culture e dei legami con lo street food, sarà un ristorante veloce, informale, mai banale. Il punto pilota di FAC aprirà a Febbraio 2018, al primo piano di Eataly Firenze, a due passi dal Duomo. Vai Simone…vai!!! 

ARRIVEDERCI MERANO!

Martedì, 14. Novembre 2017 - 12:10

Ultimo giorno per noi al MeranoWineFestival, anche se oggi il programma é ancora ricco noi partiamo per organizzare altre "avventure" del mondo della Sala, nelle foto i vincitori dell'edizione NORD 2018 di EMERGENTE SALA!A seguire il comunicato stampa:Si conclude con una prima teatrale la selezione Nord 2018 del premio Emergente Sala, ambientato per la prima volta nelle esclusive location del Merano WineFestival.  La scenografica finale si è svolta  sul palco del Teatro Puccini di Merano dove i 10 giovani  vincitori della selezione sono stati “attori” sullo storico palco.  Enrico Guarnieri – Da Vittorio*** (Brusaporto BG) e  Alberto Tommasi (Del Cambio* – TO) si aggiudicano pari merito il titolo di Miglior Giovane Professionista di Sala del Nord Italia per il 2018, mentre Alberto Bonanno – Magorabin* (To) vince il premio speciale per la Miglior Capacità Comunicativa assegnato dal giurato Francesca Mannai in qualità di Media partner con la sua testata Brigata Blog.I 16 candidati selezionati da Luigi Cremona e da Lorenza Vitali: Giovanni Alovisi - Villa Margon** (TN), Ali Anir -  Bottega del Vino  (VR), Valeria Biancini – Carroponte (BG), Alberto Bonanno – Magorabin* (TO), Armin Causevic - Castello di Guarene* (CN), Giulia Corsi – Vun Andrea Aprea * (MI), Alex Crivellaro -  Quadri  (VE),  Andrea Drago -Villa D'Amelia* (CN), Enrico Guarnieri - Da Vittorio*** (Brusaporto, BG), Federico Lago - Joia* (MI), Marco Leali - Casa Leali (Pugnago del Garda, BS), Marco Merli -Hotel Du Lac Et Du Parc (Riva del Garda, TN), Lorenzo Palma - Amo (VE), Riccardo Ricci- Locanda Margon** (TN), Alberto Tommasi -Del Cambio*  (TO), Elia Trevisan -CoVino (VE). La gara si è svolta in due giornate: il primo esame teorico venerdì 10 novembre, in una sala dell’Hotel Terme Merano, dove una competente giuria di professori di istituti alberghieri ed esperti del settore ha valutato la conoscenza delle problematiche del servizio di sala,  la presenza fisica e l’espressività dei candidati. La giuria era composta da Franco Mazzetto (Istituto di Formazione Professionale Alberghiero-Rovereto), Nicola Dimino e Pietro Palamara (Scuola professionale provinciale alberghiera "Cesare Ritz" di Merano), Domenico Cifani (Istituto Alberghiero “Leonardo da Vinci”- AQ), Gianni Armiento maitre d’hotel e consulente alberghiero.  La sera del venerdì 10 anche la prova pratica: alla cena di gala del Merano WineFestival, svoltasi come di consueto nella grande sala delle feste Kurhaus di Merano, durante la quale i concorrenti hanno servito ai tavoli degli invitati. Dopo il servizio sono stati annunciati  i 10 nomi dei candidati che hanno proseguito il viaggio.Sabato 11 novembre una seconda giuria composta da personalità rappresentative del Servizio di Sala in rinomate strutture italiane e da giornalisti di settore ha giudicato i finalisti sul palco del prestigioso Teatro Puccini di Merano davanti ad un attento pubblico. Una prova teorica con rigorose domande sul servizio e sulla cultura generale e una prova tecnica sulla conoscenza del vino in un questionario preparato in collaborazione con Mario Busso curatore della Guida Vini Buoni d'Italia del Touring Club Italiano.  I giurati presenti: Stefan Wieser, Michil Costa, Marco Civitelli, Ciro  Fontanesi, Irina Freguia, Luigi Franchi, Pascal Tinari, Anna Accalai, Cristiana Lauro, Felix Gherardini, Giacomo Sarnataro, Marco Colognese, Mario Busso, Raoul Ragazzi, Marco Masè Calcagn,  Martino De Rosa, Ramona Ragaini, Gregor Wenter.     Al termine della gara un buffet aperto ad invitati ed ospiti nel foyer del Teatro durante il quale lo chef Fiorenzo Perremuto ha preparato un conchiglione del Pastificio dei Campi, ricotta di malga, salmerino affumicato e caviale di Calvisius.   Prezioso ed irrinunciabile l’apporto dei main sponsor e dei partner: Cecchi, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Dionisos divise-uniforms, Intrecci CCC Scuola Alta Formazione di Sala, Kimbo, Olitalia,  Pastificio dei Campi,  Tartufi Toscobosco, Acqua Surgiva, Antica Corte Pallavicina, Barlotti, Carmasciando, Calvisius, Feudi di San Gregorio,  Maledetto Toscano, Azienda Agricola San Salvatore, Schoenhuber Franchi, Tenuta Baron, UpStream.   Media Partner dell’evento: Brigata Blog di Francesca Mannai.Una collaborazione Helmuth Köcher, Lorenza Vitali e Luigi Cremona  

MERANOWINEFESTIVAL BACK AGAIN!

Giovedì, 9. Novembre 2017 - 23:51

 Arriva come tutti gli anni, da tantissimi, 26 precisamente, il momento del Merano Winefestival che ci ha visti partner per tante edizioni sino al 2009, e quest’anno si torna con una novità: Emergente SALA selezione nord valevole per il 2018. Per chi avesse voglia di andare a vedere le attività di Witaly al Merano Winefestival negli anni passati, QUI c'é molta roba!Helmuth Koecher, rabdomante di chicche enologiche in tutto il globo terracqueo, anche nel 2017 presenta un programma davvero esteso che si può consultare qui . Oggi, 9 novembre, giornata pre inaugurazione, ci sarà un convegno ideato e curato in prima persona da Helmuth e il giornalista altoatesino Angelo Carrillo ai Giardini Trautmansdorff con il tema Naturae & Purae sul tema dei vini del futuro partendo da un’analisi dei fenomeni vini bio certificati piuttosto che l’importanza delle varietà autoimmunizzate attraverso selezioni genetiche. Tra i relatori non si può non citare Angiolino Maule presidente associazione VinNatur e  il professor Attilio Scienza. Domattina, 10 novembre, invece partono i primi esami orali dei candidati ad Emergente Sala che si svolgeranno all’interno dell’hotel Terme Merano. Intanto ci godiamo la città….e le terme, che non è male!

MERANOWINEFESTIVAL BACK AGAIN!

Giovedì, 9. Novembre 2017 - 9:29

 Arriva come tutti gli anni, da tantissimi, 26 precisamente, il momento del Merano Winefestival che ci ha visti partner per tante edizioni sino al 2009, e quest’anno si torna con una novità: Emergente SALA selezione nord valevole per il 2018. Helmuth Koecher, rabdomante di chicche enologiche in tutto il globo terracqueo, anche nel 2017 presenta un programma davvero esteso che si può consultare qui . Oggi, 9 novembre, giornata pre inaugurazione, ci sarà un convegno ideato e curato in prima persona da Helmuth e il giornalista altoatesino Angelo Carrillo ai Giardini Trautmansdorff con il tema Naturae & Purae sul tema dei vini del futuro partendo da un’analisi dei fenomeni vini bio certificati piuttosto che l’importanza delle varietà autoimmunizzate attraverso selezioni genetiche. Tra i relatori non si può non citare Angiolino Maule presidente associazione VinNatur e  il professor Attilio Scienza. Domattina, 10 novembre, invece partono i primi esami orali dei candidati ad Emergente Sala che si svolgeranno all’interno dell’hotel Terme Merano. Intanto ci godiamo la città….e le terme, che non è male!

MERANOWINEFESTIVAL BACK AGAIN!

Giovedì, 9. Novembre 2017 - 9:29

 Arriva come tutti gli anni, da tantissimi, 26 precisamente, il momento del Merano Winefestival che ci ha visti partner per tante edizioni sino al 2009, e quest’anno si torna con una novità: Emergente SALA selezione nord valevole per il 2018. Helmuth Koecher, rabdomante di chicche enologiche in tutto il globo terracqueo, anche nel 2017 presenta un programma davvero esteso che si può consultare qui . Oggi, 9 novembre, giornata pre inaugurazione, ci sarà un convegno ideato e curato in prima persona da Helmuth e il giornalista altoatesino Angelo Carrillo ai Giardini Trautmansdorff con il tema Naturae & Purae sul tema dei vini del futuro partendo da un’analisi dei fenomeni vini bio certificati piuttosto che l’importanza delle varietà autoimmunizzate attraverso selezioni genetiche. Tra i relatori non si può non citare Angiolino Maule presidente associazione VinNatur e  il professor Attilio Scienza. Domattina, 10 novembre, invece partono i primi esami orali dei candidati ad Emergente Sala che si svolgeranno all’interno dell’hotel Terme Merano. Intanto ci godiamo la città….e le terme, che non è male!

SCATTI A CASTELLO

Mercoledì, 1. Novembre 2017 - 11:37

 Un tuffo nella storia ed un set naturale intatto per gli amanti della fotografia ha permesso alcuni giorni fa, il 28 ottobre a pochi appassionati di  mettere in campo il loro talento ed imparare trucchi e tecniche del mestiere nelle valli umbre che circondano il Castello di Petroia. Il mentore é stato il  fotografo naturalista Mauro Barbacci e spero vivamente di esserci anch'io al suo prossimo appuntamento in zona, il 26 novembre.  In autunno, la vegetazione boscosa che circonda il maniero millenario in cui è nato Federico da Montefeltro offre uno spettacolo straordinario, grazie ai colori variopinti del foliage che illuminano tutta la tenuta, i cui confini si perdono nella campagna umbra. Il Castello di Petroia in questo periodo dell’anno indossa il suo miglior vestito e si lascia ritrarre come un modello. Il corso prevedeva una sessione fotografica al mattino, tra le vive sfumature autunnali, i frutti di bosco, le prime nebbie e i magici scorci e una il pomeriggio con la luce del tramonto calda, ch incendia tutto. Dopo cena anche a novembre è prevista una sessione di astrofotografia, approfittando della meraviglia del cielo che sovrasta Petroia, dove, come nel suo leggendario passato medievale, non c’è inquinamento luminoso.       

Pagine

Archivio

Categorie

ALTRIBEIBLOG

Witaly S.r.l. 2012 © All rights reserved Partita Iva 10890471005
Witaly è registrata presso il Tribunale di Roma n. 95/2011 del 4/4/2011 – Tutti i diritti riservati