Stazione di Posta a Roma

Mer, 20/11/2013 - 12:55

Una novità importante questa Stazione di Posta che si è aperta nell'area dell'ex Mattatoio. Un'area che si sta trasformando e diventando un polo di attrazione culturale nel cuore di Roma. Il locale è bellissimo, moderno, si respira un'aria internazionale e oltre a degli ampi spazi interni, offre un'area all' aperto praticamente sconfinata dove erano un tempo gli antichi recinti. La prima virtù si scopre al banco del bar, dove un vero professionista del bere miscelato prepara cocktails affascinanti nei nomi e nella presentazione (a noi piace poco e ci scusiamo, ma ci fa piacere che quest'arte venga portata avanti). In cucina è Marco Martini che dopo anni di Antonello Colonna e qualche divagazione all'estero sembra ormai pronto per dire la sua con piena responsabilità. Il risultato è una cucina scintillante, molto giocosa come ormai è di moda, tendente al  dolciastro per qualche contaminazione assorbita nei viaggi all'estero (ma questa tendenza si trova ormai spesso pure da noi), lodevole per la scelta di utilizzare molti ingredienti poveri (evviva il pollo!), trasversale e moderna negli accostamenti. Marco è pieno di entusiasmo e di energia e a volte queste doti si portano dietro irruenza e approssimazione e gli equilibri delle ricette ne soffrono un pò. Ma siamo ancora in fase di rodaggio e non possiamo che prevedere una rapida ascesa di questo bel locale tra quelli amati dai gourmet che passano per Roma. I piatti migliori, tra i tanti che ci sono stati portati al tavolo: il delizioso uovo alla carbonara, il tris molto elegante di calamaro, le divertenti alette di pollo e il già celebrato (a Emergente Centro a Firenze) galletto alla diavola. Un pò sottotono questa volta le paste ripiene e i due dessert.

Archivio

Witaly S.r.l. 2012 © All rights reserved Partita Iva 10890471005
Witaly è registrata presso il Tribunale di Roma n. 95/2011 del 4/4/2011 – Tutti i diritti riservati