Semifreddo, Nino Graziano a Mosca

Mar, 30/04/2013 - 12:28

9 anni fa fece scalpore! Un locale di due stelle michelin che improvvisamente chiude e lo chef vola via a Mosca! Con il senno di poi pensiamo che Nino Graziano abbia fatto le scelte giuste, anticipando probabilmente i tempi. E' arrivato in questo locale, tra i primi a proporre una cucina di classe italiana a Mosca, e l'ha condotto a fama e successo. Un locale elegante dentro, con un'ampia veranda fuori, che accoglie circa 150 coperti, una ricca clientela che spende mediamente 200 euro. Qui si stappano bottiglie da sogno italiane e francesi, qui quando arriva il tartufo si affetta senza tregua, qui la cucina rimane comunque sempre in primo piano. E' affidata a Giuseppe Davì, originario di Rovigo, sottile e sveglio, ormai anche lui ben ambientatosi in loco, che propone una cucina moderna e ben presentata. Nino è lo chef di riferimento di un gruppo che annovera una ventina di locali importanti e ora segue in particolare, oltre al Semifreddo, il locale ultimo nato: la Bottega Siciliana aperta proprio sulla Piazza Rossa.

Archivio

Witaly S.r.l. 2012 © All rights reserved Partita Iva 10890471005
Witaly è registrata presso il Tribunale di Roma n. 95/2011 del 4/4/2011 – Tutti i diritti riservati