Cooking for Wine, il premio al miglior chef emergente del sud

Mer, 20/05/2009 - 17:09

Castel dell' Ovo visto dal Circolo Savoia. Uno scenario bellissimo, due location di eccellenza. La prima ha ospitato i vini, la seconda la competizione degli chef emergenti.Ad aprire la gara Giampetro Albanese del Sogno Armonico di Roccamonfina, seguito da Giuseppe Iannotti del Kresios di Castelvenere (che è poi rislutato il vincitore della semifinale), e Agostino Iacobucci di Casa Scola di Gragnano. A seguire la Puglia, con Lucia Schiavone, unica donna in gara, che abbiamo tantissimo apprezzato, oltre che per i piatti, per l' entusiasmo e la simpatia. Ma ha vinto questa semifinale Donato Episcopo del Risorgimento di Lecce su Leonardo Vescera del Capriccio di Vieste. Ultima manche, quella siciliana, molto equilibrata e appassionante. Elegantissimo Luca Cannizzaro della Sirenetta di Modica, più tradizionale Gianni Zichichi del Nannì di Erice, appassioanto Giuseppe Costa del Bavaglino di Terrasini, che ha poi vinto. Folta la schiera dei giurati, del pubblico di amici e ristoratori presenti che hanno seguito non solo gli chef in gara, ma anche i numerosi artigiani del gusto presenti, venuti in particolare da tutto il Sud, la Regioen Calabria, la Sicilia, e la Puglia, presenti per la prima volta in questo evento, accanto alle presenze consolidate della Provincia di Arezzo e Camcom di Teramo, e soprattutto della Regioen Campania, sponsor della manifestazione.
l' effetto spiaggia di Albanese

Archivio

Witaly S.r.l. 2012 © All rights reserved Partita Iva 10890471005
Witaly è registrata presso il Tribunale di Roma n. 95/2011 del 4/4/2011 – Tutti i diritti riservati