Alba...Rossa con la cucina di Larossa

Dai blasonati fuochi di Cracco al bel "infernot" nel cuore della capitale delle Langhe

Gio, 07/05/2015 - 14:57

Bruno Ceretto non solo tiene giustamente ai suoi ristoranti (Piazza Duomo e Piola), ma spinge anche la concorrenza, perchè ha capito che da soli non si va da nessuna  parte e che solo se si fa sistema si rende grande un territorio. E ci prenota in questo nuovo localino, moderno ma situato all'interno di un palazzo d'epoca nel centro storico, grazioso le sale con i muri a mattoni a vista ad un passo da piazza Savona. Dentro una giovane coppia, Lei, Patrizia, è di Alba, molto elegante in sala, Lui è arrivato qui dal Lago Maggiore dopo un'esperienza importante con Carlo Cracco. Andrea, 34 anni, ha un bel mix dietro le spalle (padre lucano, madre di Viterbo, cresciuto a Verbania, da poco arrivato nelle Langhe) che si traduce in un altrettanto interessante mix di idee che vanno dai peperoni cruschi al plin, dagli spaghetti al pomodoro alle fave con il pecorino. Non tutto gira alla perfezione, il plin un pò sapido, un eccesso di crema di riso affoga il rombo, ma le due carni sono buone e il finale con il camouflage di cioccolato bianco e lampone sarebbe forse piaciuto anche a Bottura.

Archivio

Witaly S.r.l. 2012 © All rights reserved Partita Iva 10890471005
Witaly è registrata presso il Tribunale di Roma n. 95/2011 del 4/4/2011 – Tutti i diritti riservati