Uilliam Lamberti a Mosca

Venerdì 03 Maggio 2013

Uilliam, e non William. Fin dal nome Uilliam Lamberti riesce a distinguersi e a lasciare il segno. Ma non è solo il nome.

Aist a Mosca, Umberto Rocca

Giovedì 02 Maggio 2013

Aist=Cicogna (in russo) e dietro questo bel nome troviamo una bellissima struttura. Siamo venuti a trovare Umberto Rocca, un professionista serio e capace, modesto anche se è bravo. Anche Lui ha trovato, dopo aver a lungo girato intorno al mondo, il suo giusto equilibrio in questa grande città. E' grande pure la struttura, con tre piani di ristorazione, pasticceria, veranda e terrazza sul tetto per offrire alla bella clientela di questo quartiere un comodo rifugio a qualsiasi ora e con qualsiasi tempo, anche se d'estate con la roof terrace, il locale trova il massimo della sua popolarità.

Luca Verdolini al Pinocchio, Mosca

Mercoledì 01 Maggio 2013

Su una strada elegante, un altro ristorante di particolare pregio. Luca Verdolini, ben noto in Italia alcuni anni fa per la sua attività con la Nazionale Cuochi e con l'Etoile, è ormai al Pinocchio da ben 9 anni. Un indirizzo molto noto qui a Mosca, per via delle varie proposte che offre: la pasticceria, la trattoria, il catering, il ristorante gourmet. Dentro un arredo un pò datato e pesante, ma di sicura qualità e pregio, sottolinea la nobiltà aristocratica delle due sale, e un acquario per i crostacei e le vasche delle ostriche anticipano quella della cucina.

Andrea Galli a Mosca

Mercoledì 01 Maggio 2013

Molti ricorderanno Emilio e Carla, un ristorante nel cuore di Milano che Andrea Galli aveva per l'appunto portato a buona notorietà. Forte di ben 4 anni passati da Aimo e Nadia, Andrea era attivissimo e sicuro di arrivare alla stella Michelin. L'ultima delusione: il Bocuse d'Or del 2005. Arriva anche lui a Mosca, e trova quella valorizzazione che gli era sempre mancata. Non sta mai con le mano in mano nemmeno qui: trasloca di casa e anche di ristorante, lo troviamo al Cheery Mio, un localino sulla Myra Prospect, ma è l'ultima settimana.

Semifreddo, Nino Graziano a Mosca

Martedì 30 Aprile 2013

9 anni fa fece scalpore! Un locale di due stelle michelin che improvvisamente chiude e lo chef vola via a Mosca! Con il senno di poi pensiamo che Nino Graziano abbia fatto le scelte giuste, anticipando probabilmente i tempi. E' arrivato in questo locale, tra i primi a proporre una cucina di classe italiana a Mosca, e l'ha condotto a fama e successo. Un locale elegante dentro, con un'ampia veranda fuori, che accoglie circa 150 coperti, una ricca clientela che spende mediamente 200 euro.

Aromi, Pietro Rongoni a Mosca

Martedì 30 Aprile 2013

Quante volte l'abbiamo incontrato in giro per il mondo con i GVCI (l'associazione degli chef italiani nel mondo alla quale da tanti anni Pietro è associato e apporta un contributo fondamentale)? E conosciamo bene anche la sua cucina, i suoi ottimi risotti fatti a volte nell'emergenza quotidiana di quando si improvvisa una ricetta con quello che si trova in un paese lontano. Una persona disponibile, un professionista attento, che è qui da tanti anni e che gode fama e rispetto.

Calvados a Mosca

Lunedì 29 Aprile 2013

Nato 5 anni fa come Calvados, ristorante francese d’avanguardia, con alla guida Alain Llorca, uno dei migliori e giovani chef francesi. Ma dopo meno di due anni gettava la spugna lui e la cucina francese con l'arrivo del giovane Luigi Ferraro, allora poco più che 30enne (ora 33 anni). Calabrese (costa jonica), ha girato mezzo mondo, dall’Egitto all’Inghilterra, dalla Germania ai Caraibi, prima di arrivare qui.

Italianet, Giuseppe Todisco a Mosca

Giovedì 25 Aprile 2013

Non è semplice con moglie e figli cambiare la propria vita a 47 anni. Giuseppe Todisco ci ha provato ed è anche riuscito nell'impresa. Ieri era un professionista avvilito e disilluso, oggi è uno chef contento e di successo. Tutto questo in 5 anni di Mosca, e gli ultimi 3 in questo ristorante che ha decretato definitivamente il suo talento. L'avevamo conosciuto anni fa e lo ritroviamo fresco e pimpante, orgoglioso giustamente delle proprie scelte. Un pò di nostalgia? quella non manca mai, indicandoci con il dito sulla mappa d'Italia la sua città natale: Bisceglie.

Pagine

Categorie

PorzioniCremona

Tacco 12 e bollicine

Witaly S.r.l. 2012 © All rights reserved Partita Iva 10890471005
Witaly è registrata presso il Tribunale di Roma n. 95/2011 del 4/4/2011 – Tutti i diritti riservati