Chiancheria

Martedì 19 Febbraio 2019

Il chianchiere è il macellaio in Campania. Il nome anticipa il soggetto: la carne. Qui rappresentata in varie tipologie di razze bovine, oltre al maiale. Il tutto sotto ha origine ben certa: l'azienda di Salvio a nord di Caserta, dove ci sono gli allevamenti e le preparazioni. Si può comprare ma soprattutto assaggiare nelle varie tipologie e modi usuali di preparazioni e cotture, non senza qualche ambizione gourmet (parola ripetuta anche nella presentazione). La novità sta proprio nella garaznia di base: carne ci provenienza certa e sicura, e l'assaggio ne conferma le qualità.

Sorbillo a Roma

Martedì 19 Febbraio 2019

Gino Sorbillo ormai fa notizia ovunque vada e anche a Roma il copione è uguale. Qui un tempo c'era Rhome, un bel locale rimasto sempre un pò defilato, mentre di sicuro questo non lo sarà mai. Il personaggio è ormai popolare e amato dal pubblico e da gran parte della critica. Si presenta in chiave 7: 7 vini, 7 distillati, 7 birre 7 oizze cotte a legna. Il 7 porta fortuna? comunque è scaramantico e sulla piazza di Roma Gino non può sbagliare. Il locale è stato rivoluzionato (un tempo intimo e ovattato, ora allegro e sgargiante.

Giulia a via Giulia, Roma

Lunedì 18 Febbraio 2019

Un locale curioso situato proprio all'inizio di via Giulia venendo da Ponte Sisto. Curioso perchè si entra dal Lungotevere e si è al primo piano con il ristorante sotto e alcune camere con una bella terrazza (dove in stagione si può cenare) al piano di sopra. Dentro, anzi sotto, la sala è ampia e affaccia, senza entrata, direttamente su via Giulia. L'ambiente è curato, ma un pò incerto tra un immagine di ristorante gourmet e ilgenere bistrot, in sala è l'esperto Antonello Manias, mentre il titolare è Carlo Maddalena. In cucina Pierluigi Gallo, non lo conoscevamo, è giovane e bravo.

Quartopiano a Rimini

Lunedì 18 Febbraio 2019

Non ti sembra di stare in Italia al Quarto piano di questo funzionale palazzo congressuale alla periferia di Rimini, dotato di un comodo parcheggio. A riportarti nei confini ci pensa la cucina, affidata al bravo Silver Succi, il migliore forse dei tanti allievi di Gino Angelini, con una cucina che è legata al territorio, interpretato con una finezza che è rara a vedersi in riviera romagnola, quasi del tutto priva di pesanti rimandi dialettali. Le cose migliori?

Osteria Azzurra a Riccione

Mercoledì 13 Febbraio 2019

Nuovo look per l'Azzurra, un ristorante famoso e sempre pieno negli anni a cavallo del duemila, ma che comunque ha saputo poi reagire alla crisi che ha colpito una certa ristorazione. Ha cambiato varie formule, forse troppe, e quest'ultima arriva fino al nome: Hosteria Azzurra. Quindi volutamente un downscaling che però non intacca la qualità della materia prima. Al piano di sopra viene servita una formula originale: "fritti a metro" con tre soluzioni e piatti da 25cm, 50 cm, 100 cm.

Villa Rosa Riviera a Rimini

Domenica 10 Febbraio 2019

L' albergo è  carino e confortevole, ma quello che fa la differenza è la proposta gastronomica: a colazione, all'apertivo, "Panenostro" (questo è il nome) ti dà una scarica di allegria, di cibo sano preparato sotto ai tuoi occhi, servito con sorrisi e garbo.

Campamac a Barbaresco

Domenica 10 Febbraio 2019

Si autodefiniscono "osteria di livello". Aggiungiamo di gran livello. Si sono messi in due: Paolo Dalla Mora e Maurilio Garola, e le hanno pensate tutte. Tre monoblocchi di cucina divisi in due spazi accolgono il visitatore che quasi ci passa dentro e così ha modo di vedere attrezzature fantastiche (non manca il rotissieur e un mantecatore evoluto), pentolame, ecc.. tutto di livello. Il percorso  prosegue attraverso grandi frigoriferi con vetrata che contengono altro ben di Dio: formaggi, salumi, carni con stagionature fino a 60gg.

Villa Naj a Stradella

Domenica 10 Febbraio 2019

Siamo legati all' Oltrepò pavese e sempre desiderosi di scoprire qualche interessante novità. Come in questo caso, una bella Villa che accoglie con il suo giardino, un bell'american bar che propone ottimi cocktails e un ristorante con un bell'arredo moderno e funzionale. Riceve con garbo Antonella Maggi assistita da un servizio premuroso. Il ristorante è di recente apertura, ma già siamo al secondo chef. E' giovane, Alessandro Proietti Refrigeri, romano, appena trentenne, con importani trascorsi, e quindi siamo ben predisposti.

Derby Grill a Monza

Martedì 05 Febbraio 2019

L'Hotel de la Ville è ben noto, da tanti anni, agli appassionati e cultori del bel vivere e delle buone maniere. Un raro esempio per continuità e capacità di mantenere sempre alto il livello nel mondo dell'Hotellerie dove spesso gli alti si alternano ai bassi momenti. La prima cosa che colpisce è forse la cura maniacale dell'arredo in perfetto stile british, ma bastano poche ore per capire che la vera differenza la fa il personale: gentile cortese e preparato come è raro vedere in giro.

Tre Cristi, ora con Franco Aliberti

Martedì 05 Febbraio 2019

Tre Cristi e siamo, se non ci sbagliamo, a tre chef. Tutti bravi o molto  bravi (pensiamo al primo, a Paolo Lopriore), segno che il locale nei cambiamenti ha sempre mantenuto un buon livello. Da qualche mese è qui Franco Aliberti, cresciuto a San Patrignano e poi in giro per l'Italia, sceso a valle dalla sua ultima esperienza in Valtellina. Nasce come chef patissier, (e in effetti anche qui il finale è interessante seppur giocato sugli stessi ingredienti), ma con talento curioso e aperto ad altri fronti.

Pagine

Categorie

PorzioniCremona

Tacco 12 e bollicine

Witaly S.r.l. 2012 © All rights reserved Partita Iva 10890471005
Witaly è registrata presso il Tribunale di Roma n. 95/2011 del 4/4/2011 – Tutti i diritti riservati