BOCUSE D'OR ITALIA 2016: ECCO LA GIURIA

 BOCUSE D’OR: LA STORIA

« Le chef recherche le mouvement et la créativité,  la perfection du geste juste et l’excellence technique, dans la passion pour son art. Et c’est tout l’esprit du Concours Bocuse d’Or. »

Paul Bocuse

 Nel gennaio 1987, con alle spalle una carriera tappezzata di successi, Paul Bocuse crea il Bocuse d'Or, un concorso rivoluzionario per il mondo della ristorazione. Prendendo spunto dai più grandi eventi sportivi del mondo, ha immaginato uno spettacolo intorno alla cucina e agli chef che tuttora si svolge nel cuore di Sirha, una fiera dedicata ai professionisti della gastronomia a Lione, in Francia.

ll concetto: riunire 24 giovani leader provenienti da tutto il mondo, tra i più promettenti della loro generazione, e farli esibire in un tempo massimo ciascuno di  05:35 ore ciascuno davanti a un pubblico entusiasta. Chi li giudica? Una giuria composta dai più famosi chef del mondo.

 Al di là di una semplice gara culinaria, il Bocuse d'Or è uno spettacolo dalla forza mediatica straordinaria. Molti chef di talento oggi, in passato si sono fatti un nome vincendo il concorso, come il vincitore del Bocuse d'Or 2011, il danese Rasmus Kofoed, chef del Geranium  di Copenaghen, che ha vinto sia il bronzo Bocuse sia, successivamente, l’argento e l’oro e oggi è considerato una star.

 20 anni dopo la creazione del concorso  - e un numero di paesi che hanno scelto di essere rappresentati -  il Bocuse d'Or nel 2007 inaugurò  anche la formula della creazione di eventi pre selezione mondiale: Il Bocuse d'Or Europa, Bocuse d'Or America Latina e Bocuse d 'Or in Asia. Nel 2014 è stata creata la regione “Asia-Pacifico” con l'integrazione dell’ Australia.

Queste selezioni vengono utilizzati per determinare i 24 paesi che avranno accesso alla prestigiosa finale. Il Bocuse d'Or è assegnato in base alle prove della grande finale mondiale che si tiene ogni due anni a gennaio, negli stessi giorni del Sirha di Lione. Più che un evento, il Bocuse d'Or è ora una prestigiosa collezione di sessanta gare nazionali e continentali su un ciclo di due anni, che culmina a Lione, location invariata delle finali mondiali.

 CHI E’ PAUL BOCUSE

Paul Bocuse (Collonges-au-Mont-d'Or, 11 febbraio 1926, 90 anni tondi tra pochi giorni!) è un cuoco francese considerato uno dei più grandi cuochi mondiali del XX secolo. Per lui la cucina è stata una autentica ragione di vita: l'ha promossa e innovata, dando origine, con un gruppo di altri cuochi francesi, al "fenomeno" della Nouvelle cuisine.

Con l'edizione della Guida Michelin 2015, è l'unico Chef ad essere riuscito a mantenere 3 stelle, la valutazione massima della guida, consecutivamente per 50 anni per il suo ristorante situato a Collonges-au-Mont-d'Or, non distante da Lione.

Famosa l'affermazione di Bocuse:  “Fate l’amore, non fate la dieta”, tra le tante prese ormai come codi della sua filosofia, ne citiamo un’altra  a noi cara: “ L'egemonia culinaria francese durerà sino al momento in cui gli chef italiani si renderanno conto dell'enorme patrimonio che hanno a disposizione, sia dal punto di vista delle materie prime sia dal punto di vista delle innumerevoli sfaccettature delle tradizioni.

 LA SELEZIONE ITALIANA

I 12 concorrenti stanno mettendo ormai a punto gli ultimi dettagli. Ricordiamoli, sono: Marco Acquaroli, Lorenzo Alessio, Riccardo Bassetti, Debora Fantini, Francesco Gotti, Andrea Alfieri, Daniele Lippi, Giovanni Lorusso, Michelangelo Mammoliti, Leonardo Marongiu, Stefano Paganini, Giuseppe Raciti, e ricordiamo anche che il vincitore dovrà affrontare altri venti vincitori delle varie selezioni nazionali d’Europa a Budapest il 10 e l’11 maggio 2016 e che solo i migliori saranno ammessi alla finale mondiale di Lione di fine gennaio 2017.

A giudicare le loro due ricette, una di pesce e una di carne, saranno dei giurati d’eccezione:

Matteo Baronetto, Enrico Bartolini, Andrea Berton, Francesco Bracali, Riccardo Camanini, Filippo Chiappini, Giovanni Ciresa, Enrico Derflingher, Nino Di Costanzo, Gennaro Esposito, Anthony Genovese, Oliver Glowig, Antonio Guida, Giuseppe Mancino, Valentino Marcattilii, Riccardo Monco, Alessandro Negrini, Martin Obermarzoner, Davide Oldani, Piergiorgio Parini, Valeria Piccini, Marco Sacco, Claudio Sadler, Emanuele Scarello, Maurizio Serva, Massimo Spigaroli, Mauro Uliassi, Luisa Valazza, Gianfranco Vissani, Gian Piero Vivalda.

 Ed inoltre: Presidente del Concorso è Giancarlo Perbellini, presidente di Giuria Enrico Crippa, giuria tecnica backstage Fabio Tacchella e Luciano Toma, assistenti giuria Paolo Lopriore. Ospite d’onore: Orjan Johannessen ultimo vincitore del Bocuse d’Or 2015.

LA LOCATION

L'evento avrà luogo nella splendida cornice della città di Alba, presso il Teatro Sociale “G. Busca”, sito in  Piazza Vittorio Veneto 3, 12051 Alba (CN), in collaborazione con la Città di Alba, la Regione Piemonte e l’ Ente Turismo Alba Bra Langhe e Roero, nelle giornate della domenica 31 gennaio 2016 dalle ore 10:00 alle ore 20:00 e del lunedì 1 febbraio 2016 dalle ore 10:00 alle ore 17:00.

Club dei Supporter: Bragard, Calvisius Caviar, Caraiba Luxury, Ceretto, Consorzio di Tutela Barolo Barbaresco Alba Langhe Dogliani e Consorzio Tutela Roero,  Food Design Advisor & Management, Lavazza, Mepra, Metro Italia Cash and Carry, Olio Roi, Pastificio dei Campi, Pentole Agnelli, San Pellegrino, Sagna, Tartuflanghe, Valrhona, Villeroy & Boch. L’ingresso in platea è libero sino ad esaurimento posti.

Info:  ufficiostampa@witaly.it   lorenza.vitali@witaly.it  cell.347 30 23 607

 

Witaly S.r.l. 2012 © All rights reserved Partita Iva 10890471005
Witaly è registrata presso il Tribunale di Roma n. 95/2011 del 4/4/2011 – Tutti i diritti riservati